Aiuta l'Associazione Belluno-DONNA
contro la violenza sulle donne!
DONA ORA

News

Invito all’evento Prospettiva di genere e cambiamento sostenibile

Siamo felici di informarvi che il 10 giugno dalle ore 15.00 alle ore 18.00 si terrà il workshop interattivo dal titolo “Prospettiva di genere e cambiamento sostenibile“.

A chi è rivolto l’evento?
L’evento online è rivolto ai giovani dai 16 ai 23 anni.

Di cosa si discuterà?
Il workshop introdurrà alcune tematiche legate alla sostenibilità in un’ottica di genere, per sensibilizzare i partecipanti e raccogliere le loro esperienze e suggestioni sul cambiamento sostenibile. È possibile approfondire direttamente sulla pagina ufficiale dell’evento.

Come sarà strutturato?
Alterneremo momenti di spiegazione da parte della relatrice a momenti di gioco, di condivisione e di collaborazione creativa in gruppi.

Chi è la relatrice?
Si chiama Angela Moriggi, è una ricercatrice dell’Università di Padova e una facilitatrice. È appassionata di sostenibilità, di cambiamento sociale e di metodologie co-creative e partecipative. Ha lavorato in centri di ricerca cinesi, finlandesi, europei ed italiani e ora vive a Belluno. Insieme ad altri cinque giovani ricercatori, ha scritto un libro di storie per ragazzi che si chiama: “C’era Una Volta il Futuro: Avventure Quotidiane per Cambiare il Mondo.

Come si fa a partecipare?
Basta iscriversi cliccando su questo link: https://www.bellunodonna.it/preiscrizione-workshop-10-giugno/
I posti disponibili sono 20 e c’è tempo fino al 5 giugno.

Grazie per voler aiutarci a condividere l’informazione!

Youth4Equality: Cybercrime, bullismo e cyberbullismo

Cybercrime, bullismo e cyberbullismo – una proposta di manuale operativo – incontri con l’avvocata Alison De Nando.
L’associazione Belluno DONNA e le Scuole in Rete organizzano due momenti formativi online rispettivamente per docenti degli Istituti di Istruzione di ogni ordine e grado e per genitori, educatori, educatrici, durante i quali l’avv.ta Alison De Nando presenterà ed offrirà uno strumento capace di orientare gli insegnanti dinanzi alla commissione di illeciti di rilevanza penale che riguardino gli studenti: i corsisti potranno infatti consultare il pdf contenente linee guida utili per orientarsi all’interno della problematica.
Date e orari:
• Giovedì 22 aprile 2021 ore 17:00-19:00 corso di formazione per docenti
• Venerdì 23 aprile 2021 ore 20:30-22:30 incontro per educatori e genitori
Programma:
la condizione giuridica del minore, vittima o autore di reato, cercando di delineare le conseguenze sul piano giuridico
le nuove frontiere criminali, ovvero gli scenari in costante evoluzione che ineriscono la commissione di illeciti nel cyberspazio
ricognizione normativa e giurisprudenziale e l’individuazione degli obblighi incombenti sull’insegnante
cyberbullismo, prevenzione e gestione del fenomeno.

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto “Youth 4 Equality” finanziato dalla Regione Veneto con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

A questo link è possibile scaricare le linee guida.

      

Campagna “Non sei sola”

È la campagna di informazione promossa dall’Associazione Belluno-DONNA Onlus che beneficia della partecipazione di Federfarma Belluno, l’Associazione Sindacale Provinciale dei Titolari di Farmacia di Belluno. Il progetto ha l’obiettivo di arrivare a quante più donne della nostra provincia che subiscono violenze in ambito domestico o azioni di stalking, attraverso la distribuzione di sacchetti biodegradabili firmati Belluno-DONNA Onlus presso i punti vendita dei soggetti Federfarma.
Ne saranno consegnati 22.000 ai farmacisti e utilizzati per i farmaci presso le 75 farmacie della provincia che per questioni logistico-strategiche sono adatte a veicolare le informazioni sulla presenza del Centro Antiviolenza, un luogo dove convivono assieme il progetto politico di cambiamento culturale e una pratica di ascolto, supporto e accoglienza delle donne che subiscono violenza.
L’obiettivo è essere accanto alle donne in questo momento di ulteriore difficoltà, causata dall’emergenza sanitaria in cui la necessità di restare a casa in contesti di convivenza forzata molto pesanti è accentuata dalla pandemia del Covid, fornendo loro tutte le informazioni necessarie per prendere contatto con gli sportelli di Ponte nelle Alpi, Belluno, Sedico e Feltre.
La campagna dell’associazione Belluno-Donna Onlus si realizza anche nell’ottica di rafforzare la risposta al Protocollo violenze in ambito domestico o azioni di stalking siglato il giorno 2 aprile 2020, attuando immediatamente un collegamento diretto e più rapido con i centri territoriali e permettendo alle donne di avere competente ascolto.
Tale protocollo è stato firmato dalla ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti, il presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani (FOFI) Andrea Mandelli, il presidente di Federfarma Marco Cossolo, e il presidente di Assofarm Venanzio Gizzi, con lo scopo di potenziare l’informazione per le donne vittime di violenza domestica e/o stalking durante l’emergenza Coronavirus.
L’iniziativa ideata da Belluno-Donna può realizzarsi grazie alla disponibilità e alla collaborazione del dott. Federico Ricci, segretario della Federfarma Belluno, che ha diffuso l’iniziativa presso le farmacie confederate.
“NON SEI SOLA”. Noi ci siamo.

c.s. “La violenza per molte donne è pane quotidiano”

Ideata dall’Associazione Belluno-DONNA Onlus e realizzata con la collaborazione di APPIA C.N.A. di Belluno e del Gruppo Provinciale Panificatori di Confcommercio Belluno,
la campagna “LA VIOLENZA PER MOLTE DONNE È PANE QUOTIDIANO” in essere in questi giorni in provincia. Il progetto si propone di raggiungere, a mezzo della distribuzione di sacchetti di carta firmati Belluno-DONNA Onlus, quante più donne della Provincia di Belluno che subiscono violenze in ambito domestico o azioni di stalking.
30.000 i sacchetti di carta a uso alimentare che consentiranno la circolazione e la diffusione del messaggio che l’associazione si impegna a portare costantemente all’attenzione pubblica attraverso l’azione di informazione e sensibilizzazione sul tema della violenza maschile contro le donne.
Coinvolti implicitamente anche tutti i panifici e le rivendite di pane della provincia che veicoleranno in modo pratico, somministrando i sacchetti con i loro prodotti da forno, le informazioni – numeri di riferimento e orari- per prendere contatto con gli sportelli del centro antiviolenza dislocati lungo la Valbelluna: Ponte nelle Alpi, Belluno, Sedico e Feltre.
Abbiamo accolto la riproposizione dell’iniziativa promossa dal Centro Antiviolenza Belluno-Donna con favore, sostenendola con la partecipazione dei Panificatori e con la promozione del Comitato Impresa Donna, che rappresenta le imprese al femminile della nostra Associazione. – aggiunge Cristian Sacchet vice Direttore dell’APPIA – Le imprese confermano, ancora una volta, l’intrinseca predisposizione degli artigiani verso la sostenibilità sociale, che è spesso propria delle stesse attività di Mestiere e che in questa e altre iniziative coinvolge direttamente buona parte della nostra Associazione.
L’associazione Belluno-DONNA gestisce il Centro Antiviolenza, un luogo dove convivono assieme il progetto politico di cambiamento culturale e una pratica di ascolto, supporto e accoglienza delle donne che subiscono violenza.
La violenza per molte donne è pane quotidiano”. Così come il pane, ci riguarda tutti.

Dona
Libri usati

Seguici su Facebook

Archivi