Parole per noi. Incontro con Cristina ObberIn data 22 marzo 2018 si è tenuto un incontro di formazione con Cristina Obber, giornalista e scrittrice che si occupa di tematiche femminili.
L’incontro è stato organizzato da Respect Equality e rivolto a ragazzi e ragazze delle scuole superiori di secondo grado del Feltrino.
Cristina Obber ha risposto all’invito delle ragazze di Respect Equality, in una mattinata di marzo, presso la Sala dei Convegni dell’Ospedale di Feltre.
L’intento dell’incontro è stato quello di aumentare la consapevolezza che la violenza di genere è un problema culturale e, di come ogni forma di linguaggio e l’agire di tutti noi nel nostro quotidiano, siano fondamentali per un possibile cambiamento.
Tutti insieme, studenti, studentesse e insegnanti, hanno ascoltato e discusso sul problema della violenza di genere, sulla relazione tra i generi, sul cyber bullismo e i pericoli che si nascondono nella rete, la violenza verbale e il linguaggio tra adolescenti, la sessualizzazione delle bambine.

Come spesso avviene durante gli incontri promossi da RESPECT EQUALITY, al termine è stato distribuito un questionario ai ragazzi e ragazze per avere un feedback.
I risultati si sono rivelati lusinghieri e interessanti, la stessa Cristina Obber ha scritto un post su Lettera Donna sull’iniziativa analizzando i dati rispetto alla platea presente.

I risultati del questionario anonimo sono visualizzabili in pdf.

Cristina Obber, come formatrice, viene chiamata nelle scuole per portare tra i ragazzi i problemi della quotidianità e dell’attualità.
Tra i suoi libri più importanti: “Non lo faccio più. La violenza di genere raccontata da chi la subisce e da chi la infligge“, “Siria, mon amour” con El Nasif Amani e “L’altra parte di me“.