In questo giorno rivendichiamo l’uguaglianza di genere, rinnoviamo le nostre forze e l’impegno contro tutte le violazioni perpetrate contro le donne.
Oggi, nel 2011, in Italia come nel mondo, una donna su tre è vittima di violenza (fisica, sessuale, psicologica) ma nella quasi totalità dei casi la violenza non viene denunciata.
In Italia ci sono più laureate che laureati ma solo il 46% delle italiane lavora contro la media del 59% dei 27 stati dell’Unione Europea.
Nell’indice mondiale sulla parità di genere stilato dal Forum Economico Mondiale nel 2010, l’Italia è al 74° posto in un elenco di 134 paesi, seguita in Europa solo
dall’Ungheria, da Malta e da Cipro.
Non si può rimanere indifferenti e dire non mi riguarda.
Condividiamo l’impegno affinché nessuna donna debba essere sottomessa e discriminata perché la società prende valore da come vengono trattate le donne.

Martedì 8 marzo, alle ore 20.30
momento culturale al femminile presso la Biblioteca Civica di Ponte nelle Alpi:
Tina Merlin: Origini e sviluppi di un rapporto indissolubile con la montagna.
a cura del dr. Guido Barzan

(Scarica il volantino)